Cell: +39.3296941980 - E-mail: info@cristofarocapuano.it
HomeIn evidenzaUp & Down: Conoscere La Natura Dei Mercati Aiuta ad Investire Meglio

Up & Down: Conoscere La Natura Dei Mercati Aiuta ad Investire Meglio

Paura delle perdite? Legittimo, se non conosci la probabilità ed il valore atteso.

Il rischio lo potremmo declinare come la probabilità che si verifichi una perdita, gli investimenti (tutti gli investimenti dal debito pubblico, ad investire in azioni o anche investire nell’apertura di un bar), sono fenomeni umani e contemplano tutta una percentuale (probabilità meglio dire)  di insuccesso.

Per stimare questa percentuale di insuccesso si studia il comportamento del fenomeno e si estrapolano delle probabilità.

Cosa significa?

Significa contare il numero volte che quell’investimento ha generato una perdita in un determinato periodo di tempo. In questo modo potremmo capire quali sono i periodi di investimento minimo che permettono di investire senza subire grosse perdite o addirittura senza mai averne.

Ad esempio investire nel mercato azionario per un periodo di 10 anni ha una probabilità di perdita inferiore al 10%, per 20 anni la probabilità ad oggi è quasi nulla, i giovani che investono per periodi lunghissimi, dovrebbe sempre  tendere ad  investire in strumenti di questo tipo.

Una stima adeguata dei nostri investimenti, però non dovrebbe  limitarsi alle sole probabilità ma poggiare sul valore atteso dell’investimento.

Definire in modo semplice  il valore atteso ci consente si evitare alcuni errori cognitivi in quanto ci consente di porre sullo stesso piano asset con differenti rischiosità.

Facciamo un esempio.

Se investo in obbligazioni High Yield con rendimento del 14% ed una probabilità del 10% che questo si realizzi, il suo valore atteso è dell’1,4% (14*10%).

Al contrario un investimento azionario con un plus atteso del 14% ed una probabilità del 50% ha un valore atteso del 7% (14*50%) quasi 5 volte il rendimento azionario.

Chiaro il concetto?

Il valore atteso di un rendimento o di un capitale combina la sua performance media  con la probabilità  che la stessa si verifichi consentendoci di riportare tutto sullo stesso piano, livellando rischio e rendimento e consentendoci di fare scelte più oculate.

Fermi, basta parole o concetti complessi, passiamo alle immagini semplici ed intuitive il grafico mostra la storia dei “su” e “giù” del mercato, con annessa durata in mesi.

Chiaro vero!?

Quindi non pensarci più di tanto quando i mercati scendono meglio cogliere l’opportunità che temere la disfatta.

Per farlo adotta comportamenti consapevoli ed efficaci ne parlo nel mio minibook ESCI DAL GREGGE Scaricalo è anche GRATIS

http://www.cristofarocapuano.it/ricevi-il-mio-ebook/

 

No comments

leave a comment