Cell: +39.3296941980 - E-mail: info@cristofarocapuano.it
HomeEconomia dei comportamentiTutto Il Mondo Ai Piedi Del Consumatore Effimero

Tutto Il Mondo Ai Piedi Del Consumatore Effimero

L’anomalia dei nostri tempi è il circolo vizioso generato tra consumo effimero e creazione di ricchezza, al centro di questo modello ci sono gli Stati Uniti che hanno fatto dei loro cittadini, una centrifuga del consumo dove tutto viene masticato e sputato via  nell’arco di pochi anni, mesi o giorni.  La centrifuga del consumatore ha reso anche  i beni  durevoli obsoleti in pochi anni, a volte anche mesi.

Tutto questo solo perché l’intera generazione di ricchezza si fonda sul consumo.

“Ahi, Cristofaro Cosa dici? Il consumo non è il male assoluto!” qualcuno mi potrebbe obiettare “questi sono discorsi del secolo scorso, discorsi da guerra fredda”

Sono d’accordo, il consumo non è il male assoluto, anzi è un elemento essenziale della nostra vita, consumare ci rende felici e appaga molte nostre esigenze sia materiali che spirituali, consumare fa bene! Punto.

Ma c’è consumo e consumo!

La declinazione del consumo odierno è quella di un consumo orientato all’usa e getta, senza una reale consapevolezza dell’uso e dell’utilizzo del bene, senza considerare il reale apporto che lo stesso possa dare al miglioramento della nostra qualità di vita.

Il consumo di un bene invece potrebbe generare un miglioramento del nostro tenore di vita del nostro stare al mondo se fosse orientato alla crescita delle nostre capacità (relazionali e professionali) , consumare libri, teatro, viaggi, corsi, etc… è diverso che consumare scarpe, bracciali, telefonini o auto… professare insomma una cultura del consumo consapevole e sostenibile.

Capiamoci bene non sto dicendo che non bisogna godere di un auto o di un telefono cellulare, o di un maglia griffata, ma  a fare la differenza è la proporzione, il rapporto tra  il consumo effimero e consumo sostenibile. Purtroppo ad oggi i comportamenti dei consumatori sono schiacciati sulla ricerca di un consumo “usa e getta”.

Il paradosso di questo approccio è che la velocità del consumare e scarsa crescita personale e collettiva  è tale che i redditi prodotti non riescono a starci dietro ed ecco che per acquistare continuamente nuovi oggetti effimeri ci indebitiamo (debito cattivo).

Dobbiamo Continuare a crescere e consumare, ma dobbiamo anche indirizzare il consumo verso beni sostenibili, capaci di offrire una crescita personale e professionale.

Consumare per diventare persone migliori e non solo per apparire persone “fighe”!

Processo d’investimento => Metodo + Comportamenti => Scelte Consapevoli => Risultati

Spesso per un Investitore cambiare prospettiva vale molto più che studiare un saggio di economia.

Scarica Gratis Il MiniBook Esci dal Gregge

#EsciDalGregge #cristofarocapuano #financialcoach

No comments

leave a comment