Cell: +39.3296941980 - E-mail: info@cristofarocapuano.it
HomeRisparmio & InvestimentiRECESSIONI & MERCATO AZIONARIO: Conoscere il rischio per pianificare bene i propri Investimenti.

RECESSIONI & MERCATO AZIONARIO: Conoscere il rischio per pianificare bene i propri Investimenti.

Conoscere il rischio per pianificare bene i propri Investimenti.

E’ un po’ di tempo che, relativamente al mio metodo di investimento, parlo dell’importanza di investire sull’economia globale in quanto solo la crescita economica mondiale può dare, all’investitore la certezza di un ritorno del capitale e di un adeguato rendimento in un periodo dato.

Facile no? Solo in apparenza.

La maggior parte degli investitori non riesce a conseguire buoni risultati in quanto non conosce l’altra faccia della medaglia:

L’OSCILLAZIONE DEI MERCATI NEL TEMPO.

Infatti se è vero che investendo per periodi lunghi (di sicuro superiori ai 10 anni), nel mercato azionario globale, riusciamo ad ottenere una elevata diversificazione ed un interessante rendimento, è altrettanto vero che tale rendimento è il frutto di elevare oscillazioni.

L’investitore deve essere preparato per non reagire in modo inappropriato e vanificare il progetto di investimento con comportamenti impulsivi ed irrazionali.

“Il vero rischio per il nostro patrimonio, dunque, diventa il nostro comportamento e non il mercato azionario”

LA CONOSCENZA E LA CULTURA FINANZIARIA PERMETTONO DI SUPERARE TALI DIFFICOLTÀ.

Nel grafico diamo un chiaro esempio ci cosa significhi acquisire consapevolezza del rischio.

In esso sono rappresentate le 15 recensioni economiche che si sono avute al 1926 ad oggi .

Subito sotto sono indicate le oscillazioni negative del mercato azionario in quegli stessi periodi recessivi.

Come si può notare l’ampiezza delle recessioni (ed anche delle perdite del mercato azionario americano) si sono e ridotte considerevolmente dal dopoguerra in poi…

Questo perché dopo la crisi del 1929, prodotta anche da una insensata politica protezionistica, le economie del mondo hanno iniziato ad integrarsi e a ricercare una migliore e più efficiente circolazione delle risorse e degli uomini.

Questa evoluzione dell’economia l’ha resa più flessibile e reattiva ai fenomeni recessivi.

Basti pensare che dal dopoguerra ad oggi la recensione più profonda si è avuta nel 2008 con un calo del PIL intorno al 7%.

Il mercato azionario americano (il

più effondete del globo) nello stesso periodo ha avuto un calo di circa il 50%!

Nella prima metà del novecento invece le contrazioni del PIL (vedi grafico) e dei mercato erano molto più marcate.

Conoscere e prepararsi e queste oscillazioni farà la differenza tra chi raggiungerà i propri obiettivi (investitore consapevole) e chi affannerà a ricorrerli (investitore emotivo).

#cristofarocapuano

#financialcoach

“I facili guadagni richiedono grandi rischi i grandi progetti richiedono tempo e pazienza”

No comments

leave a comment