Cell: +39.3296941980 - E-mail: info@cristofarocapuano.it
HomePianificazione FinanziariaL’evoluzione della popolazione italiana e la Crisi del Sistema Pensionistico

L’evoluzione della popolazione italiana e la Crisi del Sistema Pensionistico

L’evoluzione della popolazione italiana sta compromettendo la sostenibilità del sistema pensionistico. Nella tabella sono stati elaborati dati ISTAT per un analisi prospettica della distribuzione della popolazione dal 1990 al 2050.

E’ evidente la fragilità STRUTTURALE del nostro paese dovuta soprattutto ad un crescente squilibrio demografico.

Il fenomeno è facilmente comprensibile Se osserviamo i due indici presenti in tabella:

INDICE DI CRESCITA SOSTENIBILE:
(rapporto tra under 14 e over 65)
1990 pari a 1,056
2050 prev. allo 0,29

questo indicatore mostra la capacità di una popolazione di sostenere la propria crescita economica attraverso le future generazioni (forza lavoro futura)

INDICE DI SOSTENIBILITA’ SOCIALE DELLA PREVIDENZA
(rapporto persone in età lavorativa e over 65)
1990 pari a 4,30
2050 prev. all’1,24

questo indicatore mostra la capacità di una popolazione (quella in età lavorativa) di sostenere i costi delle pensioni attuali e future.

Il crollo verticale di entrambi gli indicatori segnalano in modo inequivocabile l’enorme difficoltà che la nostra crescita demografica ha nel sostenere le spese relative alle pensioni pubbliche:

– se negli anni novanta i bambini erano in numero superiore agli over 65 mentre nel 2050, si prevede, che gli stessi saranno meno di 1/3 degli anziani…

– se negli novanta le persone in età lavorativa erano oltre 4 volte gli over 65 mentre nel 2050, si prevede, che il rapporto sarà solo dell’1,24….

si può comprendere bene l’importanza e l’urgenza di un intervento sia a livello sistemico che a livello personale.

Perché è importante conoscere queste tendenze demografiche?

Perché il singolo risparmiatore, consapevole dell’attuale e futura situazione, può pianificare per tempo la copertura del suo deficit previdenziale, accumulando una quota di risparmi (utilizzando anche strumenti con agevolazione fiscale, come i fondi pensione) in modo da non rinunciare al proprio tensore di vita quando andrà in pensione.

Investire è facile ma non è semplice.

Cristofaro Capuano
Financial Coach

#studiocapuano
#cristofarocapuano #pianificazionefinanziaria
#financialcoach

No comments

leave a comment