Cell: +39.3296941980 - E-mail: info@cristofarocapuano.it
HomePianificazione FinanziariaI fondi passivi battono i gestori attivi: ma sara’ sempre cosi’?

I fondi passivi battono i gestori attivi: ma sara’ sempre cosi’?

Un’ulteriore conferma per i fondi passivi, nel 2018 solo il 36% dei fondi attivi hanno battuto i quelli passivi (a fronte del 43% del 2017 dati rilevati da una ricerca di Morningstar Usa e pubblicati dal Wall Street Journal)

Secondo alcuni analisti le cattive performance dei gestori attivi sono dovute a 5 fattori principali:

– i gestori attivi non performano in un mercato euforico ed in costante crescita con bassa volatilità;

– il mercato in crescita da 10 anni oramai non poggia più sui fondamentali delle aziende ma su ipotesi ed aspettative future (cosa molto pericolosa per gli anni a venire);

– in questi ultimi anni le azioni growth hanno “sovraperformato” quelle value;

– gli indici di mercato sono trainati da un ristretto numero di compagnie della new economy (Amazon, Google, Apple… etc..);

– l’incidenza dei costi nel lungo periodo riduce di molto la performance dei fondi attivi.

Ad allora che fare? Non affidarsi più ai gestori attivi può essere conveniente?

La risposta è ardua, negli ultimi dieci anni i mercati hanno tracciato un trend con bassissima volatilità avvantaggiando chi non ha agito passivamente.

Ma in futuro sarà sempre così?

Molti miei colleghi dopo anni di performance ridotte hanno abbracciato la causa fondamentalista del fondo passivo tout court, facendo quello che noi diciamo di non fare ai nostri clienti: non guardare gli investimenti con lo specchietto retrovisore!

Per questo continuo a pensare che una efficiente pianificazione finanziaria possa continuare a far coesistere strumenti passivi e gestori attivi.

Investire è facile ma non semplice.
Pianificare cambia la vita.

#studiocapuano #pianificazionefinanziaria
#financialcoach #cristofarocapuano

No comments

leave a comment