Cell: +39.3296941980 - E-mail: info@cristofarocapuano.it
HomeBenessere & PatrimoniI Consumi Crollano Ma I mercati Salgono, Perché?

I Consumi Crollano Ma I mercati Salgono, Perché?

Negli ultimi 30 anni non si è mai avuta una divergenza così marcata tra sentiment sui consumi attuali e futuri e andamento dei mercati finanziari (soprattutto quelli azionari).

A cosa è dovuto questo ottimismo? E’ difficile dirlo ,i fattori possono essere molteplici, di sicuro le borse mondiali stanno assecondando tutto ciò che in ambito produttivo il Covid-19 ha accelerato, dallo smart working, all’introduzione della robotica nella produzione, all’uso dell’intelligenza artificiale. Tutti fenomeni in atto ma in fase embrionale, con la pandemia le aziende hanno dovuto abbandonare ritrosie e pudori per il vecchio mondo produttivo ed entrare nella nuova era dell’Intelligenza Artificiale per non perdere competitività.

Una sorta di acceleratore delle future tendenze produttive.

Ovviamente, tutto questo ha generato un’ottimistica aspettativa sull’aumento di produttività futura delle aziende che si riverbera nelle quotazioni di borsa…

Tutto bene, allora…

Non tutto, ….questa tendenza porterà a rimodellare il mondo del lavoro con una enorme perdita di posti di lavoro. la domanda da porsi è: riuscirà questa “seconda rivoluzione digitale” a reintegrare la forza che spazzerà via?
Il futuro delle nostre economie è tutto lì, la speranza di oggi interpretata dalla borse in salita sarà una realtà solo quando il dilemma del lavoro perduto sarà sciolto.

Un fenomeno simile capitò inizio anni 2000 quando il mercato si convinse che grazie alla teconologia la capacità produttiva delle aziande potesse tendere ad infinito e per questo non era più importante valutare gli utili prodotti nel breve periodo ma concentrarsi sul futuro. Fu cosi che maturò la Bolla Dot.com (bolla tecnologica).

La storia non si ripete mai, gli errori si… quello che non dovremmo sottovalutare è questo la disruption (rottura) del lavoro in quanto per la prima volta nella storia sono a rischio anche quelle professioni ad alto valore intellettuale.

Se non si riuscirà negli anni a riequilibrare il mondo produttivo con un adeguato reintegro del lavoro perso, si rischia di trovarsi con il cerino in mano… grande produttività, efficienza, prodotti stupendi ma nessuna domanda.

#cristofarocapuano #escidalgregge #financialcoach

No comments

leave a comment