Cell: +39.3296941980 - E-mail: info@cristofarocapuano.it
HomeBenessere & PatrimoniCHE NE SARA’ DEL BITCOIN? Un interessante parallelo con lo scoppio della Bolla HI-TECH

CHE NE SARA’ DEL BITCOIN? Un interessante parallelo con lo scoppio della Bolla HI-TECH

A guardare il grafico in copertina (fonte:HOWMUCH) si resta un po’ perplessi, ….dopo otto mesi di crollo inesorabile, le CRYPTOVALUTE valgono complessivamente all’incirca 0,30%($67.5T vs. $202B) del mercato mondiale delle azioni e appena lo 0,23% della moneta mondiale ($86.5T vs. $202B): PRATICAMENTE NIENTE.
Ma allora è tutto finito, la BlockChain, con le crypto annesse sono state solo una grande bolla, un puro bluff?
Può darsi…
…. questo per me è un film già visto, è un film dei primi anni 2000 proprio quando iniziai la mia professione di consulente finanziario, all’epoca  mi ricordo, si parlava di “BOLLA DOTCOM”, di new economy, di rivoluzione della “produttività infinita” etc. etc…
Beh io giovane Consulente ci cascai in pieno, sia prima che dopo….
prima; perché credetti alla rivoluzione “veloce” e mi convinsi che il mondo avrebbe cambiato volto in pochi anni, ….e così non fu,
dopo; perché appena scoppiò la bolla iniziai a nutrire forti dubbi  e pian piano mollai tutte le mie labili credenze… e sbagliai ancora.
Dopo pochi anni tutto si era sgonfiato e nessuno osava nemmeno più parlare di rivoluzione tecnologica, anzi si era convinti che il commercio on-line non avrebbe mai avuto presa sui consumatori, “c’era bisogno di contatto umano” si diceva, “la televisione era difficilmente sostituibile come mezzo di informazione perché le fonti dovevano essere attendibili”… e tante altre chiacchiere al vento, al punto che mi arresi: LA RIVOLUZIONE NON CI SARA!
ERRORE.
Non solo oggi Amazon è padrone del commercio mondiale,  le TV ricorrono i contenuti web e un telefonino ci fa sentore al centro del mondo … ma le prime 10 aziende al mondo sono tutte nate dopo il 2000 e provengono tutte dal mondo hi-tech & Co..
La rivoluzione si è compiuta.
Da allora inizia a chiedermi cosa sbagliai, cosa mi era sfuggito, cosa non avevo compreso del fenomeno hitech e soprattutto come bisognava comportarsi innanzi a trasformazioni  epocali,  ai grandi cambiamenti, alle grandi rivoluzioni non violente… e soprattutto mi domandavo in continuazione cosa mi aveva condotto all’errore, quale fattore mi aveva condizionato.
Insomma, cosa non avevo capito.
Oggi posso dire:
IL TEMPO.
L’interpretazione corretta del fattore TEMPO.
NASDAQ2
Dopo lo scoppio della bolla Hi-tech molti hanno “mollato la presa” , e proprio  quando era il momento di comprare, tutti sono scappati, ma  cosa ben più grave è che sono usciti  anche coloro che ci avevano creduto, investendo i propri risparmi e poi vendendo in perdita, portando a casa perdite del 50/60/70%.
UNA FOLLIA!
Il grafico del Nasdaq (vedi sopra, mercato azionario delle aziende tecnologiche USA) mostra, invece, come il tempo sia la variabile che determina (o meno) il successo di un investitore, è importante possedere la capacità di saper interpretare e comprendere i fenomeni in funzione del trascorrere del tempo necessario affinché essi maturino.
Dopo 16 anni dal crollo delle DOTCOM il mercato ha superato i sui massimi storici incorporando aziende che stanno rivoluzionando il mondo, trasformando le nostre vite.
Questo mi fa essere molto cauto sul futuro del BITCOIN & Co. e sulla tecnologia sottostante la blockchain, è vero, oggi pesano solo lo 0.30% del mercato azionario e appena lo 0,23% della “vera” moneta in circolazione ma questo non significa nulla, anzi se questa tecnologia è in grado di “far tanto rumore” con un peso così esiguo, cosa accadrà quando prenderà piede l’utilizzo delle monete virtuali, dei contratti intelligenti, dei trasferimenti certificati in rete (senza professionisti, né notai ad avallare l’operazione)?
Oggi i principali Player mondiali (banche, siti e-commerce, etc.) stanno sviluppando protocolli su tecnologia Blockchain nell’indifferenza dei più, una trasformazione lenta e silenziosa  che cambierà per sempre il nostro modo di vivere.
Ci sono Voluti decenni prima che il modo si accorgesse della forza della rete e delle sue potenzialità… ci vorrà del tempo prima che la BLOCKCHAIN cambi di nuovo le nostre abitudini (in meglio dico io).
BASTA AVERE PAZIENZA …. BASTA AVERE TEMPO.
Cristofaro Capuano
No comments

leave a comment